Il meglio della stampa locale

Protesta: la stai facendo male

Ieri mi è capitato con il video di quel signore – virale ma già rimosso da Facebook – che si è filmato mentre cercava di aprire nel modo sbagliato (quindi invano) un cassonetto a calotta, per poi buttare l’immondizia sul ciglio della strada con un sonoro ‘vaffanculo!’.

Anna Frank è stata uccisa dai nazisti. La Shoah non può essere ridotta ad uno spot, né pro, né contro…

L’immagine di una bambina che sorride può illuminare la tristezza di tante pagine Facebook, ma nei nostri occhi il sorriso di Anna Frank evoca solo un immane dolore.

L’integrazione sta fallendo, almeno per ora

“Devi aiutarmi a scrivere un documento per il sindaco – dice Youssuf di fronte al primo caffè della mattinata -. Voglio mandare un appello per trovare lavoro ai miei fratelli africani”. Nobile intento, mi viene da dire, ma è realizzabile? “Non penso che ti ascolteranno – gli dico -.

Un sogno all’incontrario. Quale Cultura per la Ferrara di domani

In un indimenticato monologo, un giovane Paolo Rossi (anche lui un po’ ferrarese) racconta di un sogno affatto strano, un sogno che forse capita solo una volta nella vita, “un sogno all’incontrario”.

#NoIntegrationWithoutRepresentation. Non c’è integrazione senza rappresentanza

Williams Okonkwo è un venditore ambulante nigeriano di 45 anni, compiuti una settimana fa. Parla di società, Dio, politica e integrazione con sincerità e senza alcuna retorica.

Mancano le parole per spiegare: Ferrara torna nella nobiltà del calcio dopo mezzo secolo

Anche per chi maneggia le parole ogni benedetto giorno della propria vita, è dura trovare quelle giuste per descrivere cosa significa un evento come quello di oggi per una città e per la sua squadra di calcio.

Il caviale ferrarese, una cuoca collezionista e una fattoria nel bosco: sosta di charme alle Occare

Mi è caduta un giorno sulla testa dal nulla, come spesso succede quando ci raccontiamo le cose con Tommaso, la storia del caviale ferrarese.

Una gita a Ferrara, tagliolini ai ricci di Buriani e il furioso Orlando

Non so voi, ma quando a me qualcuno di passaggio a Bologna chiede quale altra città dell'Emilia Romagna vale la pena di visitare, mi vengono subito in mente i mosaici di Ravenna. Però poi consiglio sempre Ferrara.

Studentato senza studenti al Darsena city: il mausoleo del nulla

2.segue – Dopo due giorni e due notti insonni, domenica mattina ho preso la decisione: io di questa edilizia popolare voglio vedere i risultati. Parto, ma la mia missione viene – per ora – deviata dalla curiosità.

Professione informatico , tra vento e onde

Cosa c'entrano personal computer, bite e reti informatiche con il vento e le onde? Lo racconta il ferrarese Paolo Holzl, informatico "dalla nascita" per passione, una passione che ha trasferito anche allo sport della tavola a vela.

Sul nome di “Bazzi & C.”

Buongiorno. la maggior parte dei cittadini ferraresi cade ancora nel “tranello nominalistico” che riguarda lo storico negozio di Piazza Municipale che vendeva spezie ed altri prodotti particolari.

I monumenti più assurdi d’Italia: vince la Salama da sugo

Il Monumento alla Salama dalla sugo di Madonna dei Boschi, Ferrara, trionfa nel "Monumentellum", una sorta di concorso organizzato da Pif e Michele Astori per gli ascoltatori del programma di Radio 2 "I provinciali". Gli ascoltatori chiamati a decretare il monumento più bizzarro d’Italia.

Le ferraresi

La regina è Micòl. La più bella, la più sfuggente e tragica protagonista delle storie di Giorgio Bassani. La più erotica, anche, nonostante si lasciasse sfiorare soltanto le labbra, con aria di disgusto e pazienza insieme, come per un eccesso di buona educazione. “Mi staccai lentamente.

Di calcio femminile, di freddo, di SPAL, di crescita

Un gran rumore di tacchetti si avvicina, sa un po’ di marcia ma, è una marcia disordinata, non a tempo, con un ritmo tutto suo. Infagottate in giacche blu spesso troppo grandi per loro, arrivano le piccole calciatrici della Spal. Sono tutte Under 14 ed il loro sogno è giocare a calcio.

Ferrara: turisti ovunque, ma non al Museo archeologico nazionale

A Ferrara Palazzo Costabili merita una visita, a prescindere. Senza contare che nella cinquecentesca architettura ha sede il Museo archeologico nazionale di Spina. Così entro, temendo che ci sia il sold out. Invece fare i biglietti è operazione da poco. Non c’è fila.

Le donne ad Internazionale

A ridosso dell’apertura del Festival di Internazionale a Ferrara abbiamo sottoposto il programma dell’edizione 2016 ad un piccolo esperimento femminista. Scorrendo l’elenco degli ospiti presenti in città da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre emerge un dato significativo.

Interno verde, aprire i giardini per ritrovare intimità e tolleranza

Doveva essere un ordinario weekend di fine estate. E invece sabato e domenica scorsi, tra magnolie, querce, gelsomini, campi e orticelli nascosti, è accaduto l’impensabile.

Quella mattina in cui provai BlaBlaCar

Sono le 6e50 di una mattinata afosa di luglio. Cammino veloce sul marciapiedi che conduce alla stazione, vedo una macchina nera che si ferma, mette le quattro frecce. “Sarà lui?” penso.

Giro d'Italia: il prisma Ferrara

GIRO D'ITALIA è una rubrica in cui chiediamo a corrispondenti locali di raccontarci la loro prospettiva sulla vita musicale della propria città.

10 cose da sapere prima di uscire con un ferrarese

1. Se guardandoti la scollatura esclama "maiàl!" non ti sta offendendo. Non si sta riferendo a un suino, che in ferrarese si dice "busgàt", ma alla contrazione dell'antica esclamazione "mai al mondo!". Dagli insaccati alla metafisica. "Maiàl" il ferrarese lo usa come intercalare universale.

Il sorriso dei ferraresi diventa un video

Tresigallo. Potresti sorridere? È questa la domanda rivolta a ferraresi di tutte le età a passeggio per le vie del centro storico estense.

L’arte del restauratore di libri è un’eccellenza di Ferrara

Non sempre i figli proseguono volentieri l’attività dei genitori, ma nel caso di Franco Antolini, non solo non c’è stata alcuna forzatura e tutto è avvenuto nella più completa adesione ma, anzi, è stato compiuto un notevole salto di qualità, tanto che oggi, a Ferrara, l’unico restaurato

Vedere il mondo da una sedia a rotelle

Un’ora in carrozzina per le vie del centro storico per sperimentare sulla propria pelle che cosa voglia dire essere disabili, tra gli sguardi impietosi dei passanti e i disagi delle barriere architettoniche.

Ray Tomlinson, che non inventò la chiocciola

Alcuni giorni fa è morto un altro pezzo di storia dell’informatica: Ray Tomlinson, inventore della e-mail, uno di quegli uomini che ci hanno realmente cambiato la vita. Non voglio però raccontare quella storia, il lavoro di Tomlinson su ARPANET è fin troppo famoso e celebrato.

Oltre Zalone. (Ri)educarsi all’immagine. Intervista a Roberto Roversi

Una serie di interviste a cura di Chiara Zanini sulla legge di riforma del cinema e dell’audiovisivo.

Adriana Benetti, la diva ferrarese dimenticata

Adriana Benetti se ne è andata nel silenzio. Per lei non una parola, un ricordo, un elogio. Solo un necrologio della figlia Caterina che ne annuncia la perdita sulle pagine de La Repubblica.

Come reagire a Ferrara nel caso di epidemia mortale? [Game]

Cosa accadrebbe se un giorno Ferrara dovesse far fronte ad una terribile epidemia? Dove andare a curarsi, a chi rivolgersi per il vaccino? Dove fuggire nel caso in cui la situazione dovesse precipitare nel caos?

Gli ideatori di Biosociale.it: “Per noi agricoltura biologica e agricoltura sociale vanno insieme”

Si chiamano Francisco, Antonella e Davide, uno spagnolo e due ferraresi, che insieme hanno creato la Filiera Corta Bisociale.

Durante la lettura de La Nuova Ferrara... - Raffaele Rinaldi | Facebook

“Non è mamma e papà che fa famiglia, è il voler bene”

“Quando Chiara e Roberta mi hanno detto: ‘Siamo una coppia’, mi sono spaventata, dovevo metabolizzare. Non mi sentivo all’altezza di spiegarlo a mia figlia.

La dignità sotto un ponte

Con il 2016 si è aperto l’anno degli sgomberi, chiesti a gran voce da parti di cittadinanza e partiti sull’onda dell’emergenza migratoria e degli episodi di criminalità nelle città italiane.

Le case degli universitari fuorisede di Ferrara

Ad un certo punto della vita dell’uomo sulla terra avvenne il passaggio dal nomadismo alla sedentarietà, questo influì particolarmente sulle sue pratiche di vita quotidiana: il progressivo abbandono della caccia a favore dell’allevamento, lo sviluppo, in limine, delle coltivazioni a discapito

L’inferno sono gli altri

“Nessun bisogno di graticole; l’inferno sono gli altri”. L’inferno sono gli altri. È una delle più celebri frasi di Sartre. È il momento epifanico che nella pièce “Porta chiusa” restituisce al personaggio Garcin la consapevolezza che l’inferno è accanto a sé.

LA RIFLESSIONE Vita e agonia di Ferrara

Giorni fa passando per piazza, come ogni mattina, mi sono fermato a guardare bene l’albero di Natale di Murano bersaglio di tante polemiche: bello, ho detto tra me e me, bello e adatto a Ferrara, così piccolino, direi stenterello in quella piazza lunga cento metri, che amministratori e archite

I "TANTI LATI (LATITANTI)" della vita

Immagine della Compagnia Teatrale Ale e Franz hanno portato a Ferrara TANTI LATI-LATITANTI, uno spettacolo frutto di due anni di ricerca e lavoro, che ha come punto di partenza l’inesauribile materiale umano. Incontro il duo di comici sul palco del Teatro Comunale.

L’INCHIESTA I ‘Sabati delle famiglie’ oltre le sbarre visti da vicino: la parola alle educatrici

TERZA PARTE – Riprendono alla Casa circondariale di via Arginone i “Sabati delle famiglie”, colloqui speciali per i detenuti e i propri figli e familiari: due ore piacevoli in presenza di educatrici dei Centri per le famiglie comunali e del carcere e dei volontari Agesci.

Costantin e Patrik nella Ferrara di sotto

FERRARA. Avranno avuto fretta e angoscia gli uomini della squadra mobile di Ferrara, mentre attraversavano i campi arati che ancora dormivano all'alba di quel 26 settembre.

Ferrara apre una finestra sul mondo

Michael Braun è sicuramente una delle personalità più prestigiose e più affezionate al Festival di Internazionale. Tedesco, classe 1957, Michael si è trasferito in Italia nel 1996 e da allora ha sede fissa a Roma, dove lavora come corrispondente del quotidiano berlinese Die Tageszeitung.

L’INTERVISTA Il centro, i parchi, le periferie. L’assessore Fusari: “Ecco come cambierà Ferrara”

La valorizzazione dell’area monumentale, la Ztl, il futuro dei grattacieli e il riordino del quartiere Giardino, il nuovo stadio, il Meis… A ruota libera, Roberta Fusari, architetto e assessore all’Urbanistica del Comune di Ferrara, esprime il suo parere sulle più dibattute questioni relat

L’INTERVISTA Pio D’Emilia, l’inviato Sky che racconta con umanità l’odissea dei migranti

E’ diventato per tutti un volto noto e familiare. Pio D’Emilia ha scardinato la maniera tradizionale, un po’ impettita e distaccata, di fare informazione televisiva.

Biblioteca Vigor, il granaio dei cinefili ferraresi

Quando si parla di biblioteche mi viene in mente sempre una bellissima metafora usata da Marguerite Yorcenar: «Fondare biblioteche è un po’come costruire ancora granai pubblici: ammassare riserve contro l’inverno dello spirito».

Il salvagente di Aylan

“Lastrichiamo di scheletri il vostro mare per camminarci sopra. Non potete contarci, se contati aumentiamo figli dell’orizzonte, che ci rovescia a sacco[…] Faremo i servi, i figli che non fate, nostre vite saranno i vostri libri d’avventura.

Quando Reja e Capello mandavano cartoline

Se questa fosse stata una storia ambientata in America, sarebbe stata la storia di Eddy e Mary. Ma se lo scenario è la Ferrara degli anni Sessanta e i protagonisti sono un ragazzo friulano e una giovane studentessa della provincia ferrarese, diventa la storia di Edoardo (per tutti Edi) e Mery.

La figlia rischia la vita e loro non possono starle vicino

Da quasi sette mesi due giovani coniugi ucraini si ritrovano a camminare tutti i giorni tra i reparti dell’ospedale, per assistere la propria bambina di tre anni che lotta per la vita a causa di gravissime lesioni all’esofago.

IL RICORDO Boldini e De Pisis in Castello: tutto iniziò con Franco Farina

di Maria Paola Forlani Le collezioni d’Arte moderna e contemporanea di Ferrara, artefici dell’attuale evento al Castello Estense, riportano alla memoria il fondatore di tale e prestigiosa struttura: Franco Farina, e ‘l’età dell’oro’ in cui Palazzo dei Diamanti, grazie a lui, fu ricono

La grande videoarte degli anni Settanta torna a Ferrara

Fotogramma video presente alla mostra.

Ferrara’s Seekers: Una caccia al tesoro per tutta la notte a Ferrara

Sì, perchè proprio non sapevo cosa mi avrebbe aspettato la sera stessa accettando quella proposta. Ferrara’s Seekers è un progetto di giochi urbani che coinvolge tutto il centro storico, organizzato da Be Urban e in collaborazione con ferrarabynight.com.

Oltre la SPAL: la Ferrara di Semplici da Savonarola alla Salama, con il desiderio di una bici (Video)

Quante cose si possono vedere a Ferrara in 135 giorni? Diverse, ma non così tante se di mestiere si fa l’allenatore della SPAL.