Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Teatro Comunale di Occhiobello · 6 dicembre 2013 · ore 21.00

Spettacolo BERLINGUER. I PENSIERI LUNGHI

Dove

Teatro Comunale di Occhiobello
Via Cavallotti, 33, Occhiobello

Quando

da 6 dicembre 2013 · ore 21.00

Enrico Berlinguer, segretario del Pci dal 1972 al 1984, era un uomo politico dotato di uno straordinario carisma. Nel suo essere politico, aveva qualcosa di antico: la sobrietà, la correttezza, l’orrore per le indiscrezioni e il chiacchiericcio. Probabilmente, contro una politica che sempre più appariva intrigo, vanità e mestiere, Enrico Berlinguer, il comunista che non volle imparare il russo, non amava il pugno chiuso e non voleva mettere il colbacco, riuscì a incarnare, quasi per magia, l’idea nobilissima di una politica intesa come sacrificio, abnegazione, servizio. Le sue idee, i “pensieri lunghi” che hanno accompagnato la sua elaborazione anche etica (dalla questione morale all’austerità, dalla questione femminile alla solidarietà nazionale, dai temi della pace a quelli dell’uguaglianza sociale) sono ancora di pregnante, drammatica attualità e, rivisitati e portati oggi sulla scena, ci aiutano a capire meglio il nostro presente. Lo spettacolo racconta uno spaccato di storia italiana con le sue contraddizioni e utopie, tragedie e speranze, cercando di disegnare un’epoca dove fedi e ideologie sembravano ancora possibili.Berlinguer. I pensieri lunghi è un racconto teatrale che, utilizzando anche le parole e le riflessioni dei grandi intellettuali del ’900 (da Gramsci a Pasolini, da Saramago ad Allende), mette a fuoco ciò che abbiamo rimosso, perduto, trasformato, negato.

Con Eugenio Allegri
Testo e regia Giorgio Gallione
Collaborazione alla drammaturgia Giulio Costa
Assistente alla regia Giovanna Gosio
Video Francesco Frongia
Musiche Paolo Silvestri
Scene e costumi Guido Fiorato,
Assistente ai costumi Neva Viale
Direttore di scena Stefano Monni
Duci Aldo Mantovani
Elettricista Guido Pastorino
Il monologo finale è di Enzo Costa
Produzione Teatro dell’Archivolto in collaborazione con Teatro Stabile di Genova