Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Circolo arci bolognesi · 8 dicembre 2017 · ore 22.00

DJ LUGI x Back to the Groove – FE|HH feat Arci Bolognesi

Dove

Circolo arci bolognesi
p.tta san nicolò 6a, Ferrara

Quando

da 8 dicembre 2017 · ore 22.00

Info

Organizzatore:
FE HH-underground rap festival

FE HH-underground rap festival feat Circolo arci bolognesi presents:
DJ LUGI x BACK TO THE GROOVE!
venerdì 8 dicembre 2017 h22:30

Primo appuntamento con BACK TO THE GROOVE, una serie di party ideati per coinvolgere tutti gli amanti della buona musica, in paricolare della Black Music, del funk, dell’hip-hop, del soul, dell’R&B.
Pensato per dar la possibilità, a chi durante la settimana lavora o va a scuola, di arrivare al weekend ed avere un posto in cui andare a ballare per sfogare lo stress accumulato, agli studenti universitari senza dover fare i salti mortali per spostarsi nei modi più improbabili, per stare in buona compagnia respirando un aria che assicuriamo di totale presa a bene.
Lo svolgimento della serata sul piano musicale sarà affidato a DJs sempre diversi, che con il loro sound trasformeranno la sala del Bolognesi ogni volta in un Club newyorkese di inizio 2000 o in un garage del Bronx allestito per un Block Party nel 1979, rendendo la FESTA viva, imprevedibile, in continua evoluzione. Prima che il party inizi, a scaldare la sala ci saranno MC’s provenienti da ogni dove, carichi per l’Open Mic coorganizzato con il collettivo Malas Chicas e i Funky Falchi Crew, hostato da Ianne(from Funky Falchi), Kairos(from FE|HH) e La Franka(from Malas Chicas), che in veste di parolieri ispireranno gli animi con le loro rime, i loro freestyle, le loro poesie.

Il primo DJ a posizionare le puntine dei giradischi sopra i “solchi” dei vinili del BACK TO THE GROOVE, non poteva che essere uno dei più importanti promotori della cultura hip hop e del rap italiano:
DJ LUGI aka Boogie Lou!!!
Ad aprirgli lo show Al Anàrch.

Ingresso Riservato ai Soci Arci (tesseramento 2017/2018)
3€ con badge universitario
5€ senza

DJ LUGI
Il suo primo album, Ca’pù, è ad oggi considerato uno fra i più importanti lavori nella storia del rap in Italia.

https://www.youtube.com/watch?v=KCz4L1LbUx0
https://www.youtube.com/watch?v=sbTNcjqY29g

Dj, produttore, rapper, classe 1969, calabrese di origine etiope, da subito stringe un legame molto forte con la musica, interessandosi dapprima al funk e alla black music in generale, sotto l’influenza della madre; in seguito, inizierà, verso gli anni ottanta, ad avvicinarsi alla cultura hip hop come b-boy. Con la frequentazione di centri sociali (in particolare il Gramna) , entra a far parte della South Posse, prima posse cosentina, con cui incide nel 1994 il primo LP autoprodotto “1990-1994”, come M.C. Louis. Solo dopo un viaggio nella sua madre patria, l’Africa, cambierà il nome in DJ Lugi.

Dopo lo scioglimento della Posse, inizia a collaborare con la storica emittente radiofonica cosentina Radio Ciroma con programmi come Oversize o Rumori e Parole, dove si esibiscono artisti come i Sud Sound System, Soul Boy dei Radical Stuff e un esordiente Mirko Kiave (quest’ultimo appena quindicenne). Nasce così la crew Minamò, insieme, tra gli altri, al sovracitato Kiave e a DJ Marcio, con la quale incide il mixtape Black Train.

Anche da Cosenza, l’artista incomincia ad allacciare rapporti con la scena rap sia del nord Italia, sia romana. Hanno luogo così le collaborazioni che lo rendono noto a livello nazionale: inizia con Neffa, con un featuring in I messaggeri pt. 1 contenuto nell’album Neffa & i messaggeri della dopa nel 1996, insieme a Kaos One, El Presidente, Dre Love e Phase II; continua nel 1998 con A vous a vous da mille ed una insieme a Fritz da Cat dell’omonimo album; sempre con Fritz compare nel video A vous a vous – la famiglia che verrà trasmesso a livello nazionale dall’emittente televisiva privata Magic TV; collabora con la storica PMC (Porzione Massiccia Crew) nelle tracce Astro del nastro magnetico shop e Boogie Loogie (107) dell’album Demolizione 1; sempre nello stesso anno compare in 107 elementi, nuovamente con Neffa, e nei primi mixtape degli ATPC (Alta Tensione Produzioni Clandestine), insieme a Joe Cassano ed Inoki. L’anno successivo compare nel mixtape di Neffa Missione Impossibile, nell’album postumo Dio lodato di Joe Cassano e in Novecinquanta di Fritz Da Cat – forse uno degli album più rappresentativi della golden age; Lugi stesso ricorda che la traccia in cui compare, Non c’è limite allo show, non fu inizialmente apprezzata; in seguito, però, risultò essere uno dei pezzi trainanti della compilation del producer genovese. Sempre nello stesso anno collabora in Dietro il cancello dei Gatekeepaz (Calajama, insieme a Turi).

Nello stesso anno si trasferisce a Bologna, dove la cultura hip hop risulta essere particolarmente radicata. Nel 2000 esce il suo primo album, Ca’pù, che gli sancisce il primato fra gli MCs italiani; l’album viene pubblicato dall’etichetta discografica Jackpot Records di Neffa. Sempre nel 2000, incontra Fabri Fibra, con cui collabora sia in Dinamite Mixtape (In questo mare di MCs), sia in Basley Click – The Album, dove incontriamo inoltre Fede dei Lyricalz e, nuovamente, Fritz da Cat.

Durante gli anni duemila presenta il 2theBeat, una delle gare di freestyle più importanti e rappresentative a livello nazionale. Rimanendo sempre fedele a un ambiente underground, pubblica poi nel 2008 Lugibello e Lugifero, un EP pubblicato dalla sua etichetta discografica Lugisoul.

Nel 2010 esce Bidimu ‘cchi ‘nescia, album autoprodotto, pubblicato dall’Audioplate Records in freedownload, mixato e masterizzato da Kiave; l’anno successivo collabora con Mama Marjas in Soulcombination.

Nel 2013 si unisce a DJ Trix (Zona Dopa) e Moddi MC (Pooglia Tribe), formando così la crew denominata Capsicum set, insieme alla quale apre il concerto a Milano dei De La Soul. Un anno dopo collabora con i Med’uza, in un singolo, Alla lontana, che compare nel loro primo album.

L’aspetto ‘live’ della musica di Lugi è sicuramente quello più importante, anche a costo di andare controtendenza; l’MC, infatti, è una presenza costante nella scena musicale bolognese ed immancabile in festival ed eventi musicali che vedono riuniti i grandi nomi sia della vecchia che della nuova scuola, come ad esempio l’Under Festival di Ravenna.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!