Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Sala Estense · 30 dicembre 2013 · ore 16.00

Spettacolo teatrale ‘Un Natale con la strega’

Dove

Sala Estense
Piazza Del Municipio 2, Ferrara

Quando

da 30 dicembre 2013 · ore 16.00

Info

Organizzatore:
Associazione Teatrale Il Baule Volante di Ferrara
Ingresso: 6 €

Prosegue la rassegna alla Sala Estense con una tremenda storia

di streghe malvagie e insoliti avvenimenti

Lunedì 30 Dicembre alle ore 16,00 la rassegna natalizia Babbo Natale, Gnomi e Folletti

prosegue, alla Sala Estense (Ferrara, Piazza Municipale), con il secondo appuntamento a teatro.

Il grande narratore milanese Roberto Anglisani presenta uno spettacolo divertente ma anche

spaventoso dal titolo carico di terribili presagi: Un Natale con la strega, un’esilarante ma

anche tremendissima fiaba sul tema della paura.

Lo Spettacolo si avvale principalmente della tecnica della narrazione, resa ancor più

coinvolgente dalle doti affabulatorie di Roberto Anglisani, con la sua trentennale esperienza di

attore e regista.

La storia che questo artista straordinario si appresta a raccontarci rappresenterà, per il

pubblico, un’esperienza nuova ed entusiasmante: un orroroso e paurosissimo spettacolo in

chiave natalizia, solo per bambini molto coraggiosi e per genitori davvero impavidi!!. Uno

spettacolo divertente, trascinante e liberatorio sul tema della paura che farà ridere, applaudire,

urlare ma farà anche stringere forte forte ai più piccoli la mano di mamma e papà, per ritrovarsi

tutti alla fine un po’ più coraggiosi ed anche un po’ più grandi… .

La storia originale di questo spettacolo ci porta proprio nel periodo dell’anno che sta per

arrivare: finalmente sono arrivate le vacanze di Natale e, con il Natale, è arrivata anche la neve,

fredda, ma anche bella, pulita, soffice e generosa di giochi e divertimenti!

Nino non sta nella pelle e, al primo momento di libertà, corre nel candido prato sotto casa con

il magnifico progetto di costruire un grande pupazzo di neve… Troppo presto, però, la mamma

lo richiama al dovere: bisogna interrompere i giochi per andare al mercato a cercare il papà. La

mamma si affanna a riempire la sua testolina delle mille raccomandazioni necessarie ma Nino non

presta attenzione a tutte quelle premure, così finisce per perdersi nel regno di una strega grassa e

mocciolosa che, accortasi di lui, prende ad inseguirlo, per mangiarselo (naturalmente).

Ma la paura aguzza l’ingegno, e Nino riuscirà a sfuggire alle grinfie della strega e a ritornare felice

dalla sua mamma.

Il tema, presente in molte fiabe classiche, è quello della paura e della lotta contro di essa.

Nel finale di questa storia, il protagonista chiederà un ultimo aiuto anche ai piccoli spettatori,

per sconfiggere definitivamente e per sempre la tremenda megera e tutti insieme vinceranno sia la

strega sia la paura!

Alle origini del racconto orale ci sono tradizionalmente proprio le storie di paura.

Storie di lupi, streghe o folletti cattivi – che insidiano la vita tranquilla di bambini biondi o di

placide famiglie – fanno parte dei classici della narrazione.

Il racconto di paura ha il grande pregio di scatenare emozioni forti nell’ascoltatore, e di

essere quindi coinvolgente e appassionante a livello fisico, infatti non è strano vedere bambini che

ascoltano una storia di paura tenendosi per mano o addirittura abbracciati.

La struttura di un racconto di paura è semplice : il protagonista per un errore o un equivoco

incontra il cattivo, e da quel momento deve dare fondo a tutte le sue risorse intellettuali e fisiche,

per liberarsene e distruggerlo. E’ la lotta del bene contro il male, e alla fine, nella tradizione, vince

sempre il bene lasciando, in colui che ha ascoltato la storia, il fiato corto ma anche un senso di

fiducia in se stesso e la consapevolezza che il male si può sconfiggere.

Per questo le storie di paura, come “Un Natale con la strega” sono tanto amate dai bambini,

perché, ascoltando la storia, possono fare la stessa esperienza del protagonista, possono credere

davvero di essere inseguiti da una strega cattiva, possono stare fisicamente accanto a Nino quando

cercherà di salvarsi, e infine parteciperanno alla distruzione della strega con un grido forte, tutti

assieme, un grido che diventa catarsi, e segna la liberazione dal male e la distruzione definitiva della

strega cattiva.

L’avventura del Natale con la Strega ha la struttura semplice di una fiaba classica, ma

il linguaggio utilizzato da Anglisani è molto vicino a quello cinematografico: concitato e

cadenzato al ritmo di un batticuore. Ne risulta una storia avvincente, che fa trattenere il fiato.

ROBERTO ANGLISANI nato a Taranto negli anni sessanta, inizia la sua formazione

nella COMUNA BAIRES nel 1977, con questa partecipa ad alcuni festival internazionali.

Prosegue la sua formazione partecipando ad alcuni stages con J. Grotowskj ed i suoi

attori, presso il CRT a Milano. Nel 1980 frequenta la scuola di R. Manso a Milano. Nel 1985

vince una borsa di studio della C.E.E. che da inizio ad un periodo di formazione di alcuni

anni con Dominic De Fazio all’Actor’ Studio di New York. Ha inoltre frequentato la Scuola di

Animazione del Piccolo Teatro di Milano.

Nel 1989 collabora con Marco Baliani al progetto “STORIE”, iniziando un percorso sulla

narrazione orale che lo porterà a creare narrazioni singole e a partecipare a numerosi progetti

sul teatro di narrazione.

E’ stato docente presso la Scuola di Animazione Pedagogica del Comune di Milano e si

occupa della formazione di giovani attori nello Studio Laboratorio dell’Attore di R. Manso a

Milano

Per tutti i bambini a partire dai 4 anni.

Inizio spettacolo: ore 16,00 (la biglietteria apre a partire dalle ore 15,00)

Biglietti: posto unico per bambini e adulti € 6,00

Prenotazioni telefoniche: il giorno dello spettacolo, dalle 10,30 alle 12,30, telefonando al

numero 0532 77 04 58.

Informazioni: Il Baule Volante – Andrea Lugli – Paola Storari 0532/770458 – 347/

9386676.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!