Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Centro storico · 29 aprile 2014 - 3 maggio 2014

RICICLART: Festival delle Diverse Abilità a Ferrara

Dove

Centro storico

Quando

da 29 aprile 2014 · ore 05.00
a 3 maggio 2014

Info

Organizzatore:
Piccola Piazza d’Arti – Rimini

Cento persone disabili esprimeranno il proprio talento artistico nel centro di Ferrara dal 29 aprile al 2 maggio 2014.

Realizzeranno spettacoli musicali, performance teatrali, seminari, laboratori, mostre fotografiche e di oggetti di riciclo. E’ la prima edizione del Festival delle diverse abilità all’interno del progetto DIVERSarteMENTE promosso dalla Comunità Papa Giovanni XXIII.

Oltre 300 giovani usciti dal tunnel della tossicodipendenza, 150 diversamente abili dei Centri di aggregazione e Centri diurni sparsi in tutta Italia, un centinaio di minori in affidamento e provenienti dai carceri minorili sono i protagonisti delle attività del Coordinamento Arti dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, rivolto prioritariamente a chi è di norma più ai margini, e attivo dal 2000 ad oggi in Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Sardegna, Sicilia, Calabria.

Don Oreste Benzi, fondatore dell’Associazione Papa Giovanni XXIII e “fantasista di Dio” richiamava i membri dell’Associazione ad essere anche nel mondo dello spettacolo e dell’arte capaci di esprimere l’amore di Dio per i piccoli della terra. Da qui la creazione, recente, di Piccole Piazze d’arti, luoghi in cui incontrarsi, crescere insieme, esprimersi nei vari modi artistici, ognuno secondo i propri talenti, mettendo al centro i poveri, i migranti, gli esclusi. Non a caso il Festival delle diverse abilità che si terrà a Ferrara vuole abitare la Piazza, a cielo aperto, con i suoi protagonisti spesso “invisibili” perchè non sotto i riflettori del grande schermo ma ugualmente “creativi”.

Al ritmo di strumenti a percussione realizzati con materiale da riciclo, animeranno le strade del centro storico mercoledì 30 aprile alle 17 partendo da piazza Savonarola per confluire in quella “corte” che è piazza del Municipio a Ferrara.

Musicisti, artisti, attori in erba metteranno in gioco davanti ai passanti i propri talenti. Saranno così accessibili non solo gli spazi ma anche le modalità espressive. In particolare alle 21 presso la Sala Estense si realizzerà la magica integrazione tra l’Orchestra del Lario di Como e il Centro diurno Primavera di Camisano(CR) che si esibiranno nella Sinfonia dei riciclattoli, rivisitazione della nota Sinfonia di Leopold Mozart. “L’integrazione nel percorso musicale aiuta a comprendere e sperimentare il metching, ovvero l’approccio con la disabilità e i neomusicisti – spiega Paola Tezzon, musicoterapeuta dell’Apg23 di Crema – creando un ambiente positivo, favorendo l’orientamento all’interno dell’orchestra, traducendo in un linguaggio comune le variegate caratteristiche dei partecipanti e del loro modo di esprimersi musicalmente”.

A Ferrara, all’interno del Festival delle diverse abilità, lo spettacolo musicale introdotto dall’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara e dal responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Ramonda, sarà coronato anche dall’intervento di due allieve del rinomato Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara, dove dallo scorso anno è attivo il Biennio di specializzazione in Musicoterapia, che si propone di offrire una serie di competenze teoriche e pratiche specifiche, con l’intento di consolidare, sul piano formativo, una realtà professionale già regolarmente inserita all’interno di una struttura di eccellenza presente sul territorio ferrarese: il Dipartimento di Neuroscienze/Riabilitazione – Settore Medicina riabilitativa “San Giorgio” di Ferrara.

Il Progetto DiversArtemente, realizzato con il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità, ha già portato i suoi frutti l’11 aprile scorso a Crema con un’interessante Tavola Rotonda dal titolo “Il valore dell’arte nella disabilità” che ha visto susseguirsi esperti del mondo della musica e della musicoterapia.

L’iniziativa si svolge con il patrocinio, tra gli altri, del Comune di Ferrara.

———–

Sarà inaugurata martedì 29 aprile alle 16.30 presso il Castello Estense di Ferrara, la mostra di oggetti da riciclo realizzata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII nell’ambito del FESTIVAL DELLE DIVERSE ABILITA’, realizzato con il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Saranno esposti mosaici fatti con scarti dell’industria della ceramica, tricicli realizzati con pneumatici, bajour che nascono da bottiglie di plastica. Anche l’oggetto scartato ha un valore, anche la persona emarginata è una risorsa perché – con le parole di don Oreste Benzi, fondatore dell’Associazione, “Dio non produce scarti”.

L’evento, oltre alla mostra in cui sono previsti anche laboratori musicali per le scuole dell’infanzia in collaborazione con la Fism, vedrà la partecipazione di persone disabili provenienti da Catania, Reggio Calabria, Cesena, Rimini, Forlì, Bologna, Verona, Cremona, alcune delle quali saranno protagoniste di spettacoli di teatro, danza, musica classica e di una tavola rotonda per gli studenti degli Istituti superiori che avrà come testimonial d’eccezione la danzatrice senza braccia, Simona Atzori.

Il Festival si concluderà con una doppia performance teatrale alla Sala San Francesco venerdì 2 maggio alle 21, Come cocci spersi del Centro aggregativo di Baura (FE) e Il soffio di Nicola del Centro aggregativo di Villa San Giovanni (RC), rivisitazione del terremoto con lo sguardo della persona disabile, in occasione della prossima ricorrenza del 20 maggio in cui l’Emilia fu colpita da un’inattesa scossa 5.9.

“È un evento in cui le persone che la società considera handicappate diventano protagonisti e non oggetto di assistenza – spiega Giovanni Ramonda, responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII. – Don Benzi ha fondato la nostra Comunità 50 anni fa proprio invitando i giovani a mettersi a fianco degli handicappati, per tirarli fuori dagli istituti e offrire loro la possibilità di vivere la famiglia, il lavoro, il tempo libero come tutti. Oggi ci sono molti più servizi nei confronti dei disabili, ma c’è un’emarginazione sottile: si considerano queste persone come utenti di servizi e non come protagonisti attivi. Con questo Festival vogliamo far splendere l’originalità di ogni persona e farla diventare protagonista del cambiamento di cui tutti abbiamo bisogno”.

IL PROGRAMMA COMPLETO: http://www.cronacacomune.it/media/uploads/allegati/45/locandina_festival_delle_diverse_abilita.pdf

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!