Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Teatro De Micheli · 15 aprile 2014 · ore 21.00

Quartet

Dove

Teatro De Micheli
Piazza del Popolo 11/A, Copparo

Quando

da 15 aprile 2014 · ore 21.00

Compagnia Deja Donne

Coreografia: Simone Sandroni

Danzatori: Martina La Ragione, Fernando Roldan Ferrer, Vladimir Ilich Rodriguez Chaparro, Elvira Zuñiga Porras

Autori musiche: Dmitri Shostakovich, Alfred Schnittke

Creazione luci: Vincent Longuemare

Produzione: Fondazione Brunello Cucinelli/ DEJA DONNE

Con il sostegno del Teatro Stabile dell’Umbria

 

“Quartet” è uno spettacolo coreografico in cui la musica e la danza si confrontano attraverso un rapporto dinamico. Un dialogo alla pari che muove da tre importanti partiture del repertorio per quartetto d’archi, intessute di rimandi reciproci: i due Quartetti composti nel 1960 da Dmitri Šostakovic (il n°7, l’intimista op. 108 noto anche per il suo “tombeau à Nina” e il n°8, l’op. 110, drammatica pagina di denuncia politica) e il Quartetto n°3 di Alfred Schnittke, ultimo dei capolavori del periodo russo del compositore.

“Lo scambio diretto tra musica e movimento come il contatto tra musicista e danzatore, creano un’atmosfera piena di energia vitale, appassionante e produttiva, necessaria e fondamentale in ogni processo creativo e contemporaneo. Vorrei ricreare con la danza quei tragitti e quei movimenti nello spazio che la musica suggerisce, senza però, esserne al servizio”. (Simone Sandroni)

 

LA COMPAGNIA

Simone Sandroni, coreografo e direttore artistico della compagnia DEJA DONNE, ha creato una relazione viva tra i due linguaggi artistici che a volte sono in linea e in perfetta simmetria tra loro, mentre altre volte si scontrano, quasi come una sfida. Nelle composizioni di Šostakovic e Schnittke si trovano degli elementi di contemporaneità concettuale molto forti con cui la danza si è confrontata e che l’hanno resa attuale anche dal punto di vista estetico. Il rapporto della coreografia con questa importante musica, non è subalterno nè ossequioso, ma diretto e fisico, senza didascalia e simbolismi. L’ispirazione non nasce dall’emotività suscitata dall’ascolto, ma dall’analisi dell’intelligente costruzione compositiva. I danzatori non danzano con la musica, ma sulla musica, allo stesso livello, provocando così innumerevoli possibilità di relazione e confronto. Tempo, ritmo, attacchi, chiusure, sospensioni, limitazione spaziale e temporale, linee e curve, sono alcuni degli elementi di Quartet che contribuiscono a creare un’atmosfera piena di energia vitale, appassionante, produttiva ed emozionante, fondamentale in ogni rappresentazione contemporanea.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!