Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Grotte Boldini · 1 marzo 2014 - 7 marzo 2014

Mostra: Le immagini di ottant’anni di vita della scuola Alda Costa

Dove

Grotte Boldini
Via Previati 18, Ferrara

Quando

da 1 marzo 2014 · ore 05.00
a 7 marzo 2014

aldacosta_scuola1933

Dopo l’allestimento di un’aula storica, l’organizzazione di ricerche d’archivio, di un laboratorio di calligrafia col pennino e di esercitazioni corali d’epoca, “Alda Costa Ottanta” – il progetto didattico e culturale per l’anniversario dell’inaugurazione della scuola elementare di via Previati – promuoverà, alle Grotte del Boldini, la mostra fotografica “80 anni di vita per la Scuola Umberto I – Alda Costa”. L’inaugurazione è prevista per sabato 1 marzo alle 11, alla presenza del sindaco Tiziano Tagliani, e fino a giovedì 6 marzo l’esposizione sarà visitabile dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

La mostra, realizzata grazie al determinante contributo di Lions Club Ferrara Estense, si articola in tre sezioni: saranno presentati settanta pannelli fotografici sulla storia dell’edificio scolastico, con immagini in gran parte inedite appartenenti all’archivio della scuola Alda Costa. La prima prenderà in considerazione il periodo in cui la “nuova scuola” fu progettata, eretta e frequentata per la prima volta dagli studenti, con fotografie storiche che riproducono ambienti dell’edificio scolastico e visite ufficiali dei rappresentanti istituzionali degli anni Trenta. La seconda sezione è dedicata alle classi, una per ogni decennio, a partire dagli anni Trenta; carrellata destinata a concludersi con una fotografia d’insieme degli alunni, simbolicamente scattata il 2 Ottobre 2013, in occasione dell’ottantesimo anniversario dall’inizio delle lezioni nella scuola appena costruita. Nell’ultima parte del percorso espositivo si potrà poi ammirare il panorama di Ferrara, visto dall’inusuale prospettiva della torre della scuola. La quarta ed ultima parte della mostra riproduce infine fotografie inedite di alcuni insegnanti storici tra cui Alda Costa, la maestra antifascista alla quale è intitolata la scuola, e Beniamino Biolcati, il poliedrico docente ricordato da moltissimi studenti che negli anni Sessanta hanno frequentato la scuola “Alda Costa”, come esperto fisarmonicista in occasione dei saggi scolastici.
Un pannello è dedicato anche ai testimoni che hanno raccontato come si viveva nella scuola negli anni Trenta e Quaranta. In esso sono riprodotte le loro fotografie all’età in cui frequentavano lo storico edificio scolastico. Infine l’immagine giovanile di una maestra, nata nel 1924, che ha insegnato nella scuola Alda Costa negli anni Settanta.
Una mostra che vuole essere un’occasione culturale e didattica per ricostruire e documentare la storia di un luogo scolastico che dal 1933/1934 fino ai giorni nostri, pur con metodi e sistemi educativi molto diversi, ha insegnato a migliaia di bambini ferraresi l’arte di “scrivere, leggere e far di conto”.
Le ricerche preliminari sono state condotte da Paola Chiorboli e Maria Bonora nell’Archivio Storico Comunale di Ferrara, alla Biblioteca Ariostea, presso l’Ufficio Ricerche Storiche del Comune di Ferrara, l’Istituto di Storia Contemporanea e il Centro di Documentazione Storica – Centro Etnografico Ferrarese. Hanno collaborato Francesco Scafuri e Anna Maria Quarzi.
Uno spazio apposito sarà dedicato ai lavori realizzati dagli allievi della scuola secondaria Boiardo in collaborazione con il liceo Dosso Dossi durante il laboratorio di scrittura con il pennino “Dalla scrittura al disegno”.

Tutti gli interessati potranno integrare la visita alla mostra con quella dell’allestimento storico “Cattedra e banchi della Scuola di Ieri” nella sede dell’ICS Alda Costa in via Previati 31, di fronte alle Grotte del Boldini.

(a cura della Direzione scolastica della scuola Alda Costa)

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!