Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Teatro De Micheli · 26 novembre 2016 · ore 20.30

Luci, frammenti di una storia recente

2-luci-spettacolo-teatrale

Dove

Teatro De Micheli
Piazza del Popolo, 11/A, Copparo

Quando

da 26 novembre 2016 · ore 20.30

Info


Ingresso: gratuito

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Regia di Davide Pedriali

Produzione Teatro Comunale De Micheli

ore 20.30

Incontro con GIUSI FASANO, giornalista al “Corriere della Sera” e coautrice del libro “IO CI SONO” di LUCIA ANNIBALI

L’incontro, a cura di “Bogotà 81”, prevede la partecipazione dell’avvocato Sara Bruno come intervistatrice dell’ospite della serata.

ore 21.30

LUCI

“Frammenti di una storia recente”

Spettacolo teatrale liberamente ispirato a

“IO CI SONO” di Lucia Annibali.

in scena

Milena Medici

Giulia Giuggiolini

Sabrina Bordin

Suoni e musica

Sara Ardizzoni

Regia

Davide Pedriali

<>

Il 25 novembre è stato scelto nel 1999 come Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha ufficializzato una data che fu scelta da un gruppo di donne attiviste, riunitesi nell’Incontro Femminista Latinoamericano e dei Caraibi, tenutosi a Bogotà nel 1981.

IL PROGETTO

Bogotà 81 è un progetto di sensibilizzazione alla lotta contro la violenza sulle donne.
Nato nel 2016 il progetto verrà attivato in concomitanza con le iniziative legate agli accadimenti del 25 novembre; Giornata Internazionale della lotta contro la violenza sulle donne. Il progetto prevede un duplice sviluppo: uno spettacolo di prosa dal titolo LUCI “Frammenti di una storia recente” – libero adattamento dal libro “IO CI SONO” di Lucia Annibali – e un incontro intervista con la coautrice del libro stesso, Giusi Fasano.
Giornalista al Corriere della Sera, e coautrice del libro che narra, ripercorrendole, le tappe del calvario di Lucia Annibali (l’avvocato di Pesaro che nel 2013 venne intenzionalmente sfregiato con l’acido), Giusi Fasano sarà presente in teatro, sabato 26 novembre, in apertura di serata, alle 20.30; per l’occasione la giornalista verrà intervistata da Sara Bruno, avvocato di Ferrara aderente al progetto. All’intervista seguirà la messa in scena dedicata alla storia di Lucia Annibali; la regia dello spettacolo è affidata a Davide Pedriali, anche curatore del progetto Bogotà 81.

LO SPETTACOLO

Lo spettacolo nasce dalla necessità di utilizzare il medium teatrale per porre l’attenzione su un problema sempre attuale, la violenza contro le donne, al fine di accrescere la consapevolezza riguardo questo problema che affligge la società moderna. Essendo molteplici e diversificati i casi di violenza sulle donne accaduti negli ultimi anni, nel momento in cui si è concretizzata la possibilità di creare un evento teatrale su una tematica così delicata è parsa chiara ed evidente da subito che la storia da raccontare fosse quella dell’avvocato di Pesaro sfregiato con l’acido: Lucia Annibali. Una scelta “non facile” ma immediata, il suo caso, di fatto, oltre ad avere una eco mediatica fortissima ebbe (immediatamente dopo l’agguato) un’ evoluzione anomala e sorprendente; la protagonista della vicenda mostrò una forza rara e una determinazione a “rinascere” degna di grande attenzione e rispetto, divenendo ancora oggi fonte di molteplici riflessioni. La sua storia è il fulcro di una drammaturgia teatrale che nasce da una riduzione consistente del libro di riferimento, “Io ci sono”. Tale riduzione ha richiesto diverse, e necessarie, scelte mirate che consentissero di passare da quasi trecento pagine del libro di riferimento alle trenta definitive elaborate per la scena; pagine essenziali, quasi inalterate, per la costruzione di uno spettacolo coerente della durata di settanta minuti.

INGRESSO OFFERTA LIBERA

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!