Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Circolo arci bolognesi · 4 dicembre 2016 · ore 19.00

Larsen e Spaccamonti Live at Festival Collateral – Ferrara

Dove

Circolo arci bolognesi

Quando

da 4 dicembre 2016 · ore 19.00

Larsen e Spaccamonti Live at Festival Collateral – Ferrara
Circolo arci bolognesi (Passpartout)
Domenica 4 dicembre 2016, ore 19 aperitivo ore 20.45 Live
Ingresso gratuito con tessera Arci

I Larsen sono una cult band sperimentale di Torino che in venti anni di attività ha realizzato 15 album e 3 ep, molto apprezzati da entrambe le sponde dell’Atlantico, e si è esibita ovunque nel mondo. Vantano collaborazioni (in studio e/o sul palco) con artisti del calibro di Michael Gira, Martin Bisi, Matt Howden, Lustmord, Deathprod, Origami Galaktika, Nurse With Wound, z’ev, Baby Dee, Julia Kent, David Tibet, Johann Johannsson e icone sci-fi come Christine Schell, e sono anche titolari del progetto/band XXL (Xiu Xiu + Larsen).
I LARSEN hanno realizzato colonne sonore per film e opere teatrali, tra cui “Cartoanimalettimatti”, opera commissionata dall’Università di Torino, sui film muti d’animazione di Winsor McKay.
Nel 2008 la leggendaria diva dub Little Annie (a.k.a. Annie Anxiety Bandez) è entrata nella band come cantante e autrice (dei brani “La Fever Lit” e “Cool Cruel Mouth”), partecipando anche alle successive date dal vivo.
Il 2016 segna l’uscita del primo album interamente strumentale della band: si intitola “Of Grog Vim” e vede la partecipazione speciale di Thor Harris (Swans, Shearwater). Lo pubblica l’americana Important Records

Line-Up:
– Fabrizio Modonese Palumbo: gtr, electric viola, …
– Marco “il Bue” Schiavo: drums, cymbals glockenspiel, …
– Paolo Dellapiana: electronics, accordion, theremin,…
– Roberto Maria Clemente: gtr, …

– Official Website: http://www.larsen.to.it
_____________________

Chitarrista e compositore di ricerca , Paolo Spaccamonti non ha mai perso occasione per affiancare alla propria attività solista collaborazioni di prestigio, dai reading con il giornalista Maurizio Blatto alle sonorizzazioni di film muti commissionate dal Museo del Cinema come Rotaie e Drifters (quest’ultimo in duo con Ben Chasny / Six Organs Of Admittance) , documentari quali Vite da recupero e Una storia di trasporto e il film Neve Rosso Sangue, presentato al Torino Film Festival del 2015 . Numerosi sono poi i risultati su disco: l’lp Spaccamombu, fusione in studio con i romani Mombu, lo split LP con Stefano Pilia e nel 2014 la musicassetta Burnout con Daniele Brusaschetto. Oltre a incroci con Damo Suzuki (CAN), Fabrizio Modonese Palumbo (Larsen), Chicco Bertacchini (Starfuckers), Bruno Dorella (Ronin, Ovo) , Offlaga Disco Pax, Gup Alcaro e i video-artisti Masbedo e Donato Sansone, che non fanno che aggiungere ad un curriculum in solitario già di assoluto livello, come testimonia l’accoglienza ai primi due album, Undici Pezzi Facili e Buone Notizie, oltre al terzo e più recenteRumors, uscito nella primavera del 2015 ed accolto entusiasticamente da pubblico e critica come uno dei migliori dischi dell’anno. L’inizio del 2016 lo vede tornare sul palco con quelli che ormai sono due abituali collaboratori come il già citato Stefano Pilia e la violoncellista canadese Julia Kent , per la sonorizzazione dal vivo di C’era una volta di Carl Theodor Dreyer, sempre su commissione del Museo del Cinema di Torino mentre a fine anno uscirà in solo vinile la colonna sonora del film I CORMORANI , esordio alla regia di Fabio Bobbio, composta insieme al trombettista Ramon Moro.

http://paolospaccamonti.com/
_____________________

COS’È IL CIRCUITO PASSPARTOUT
Passpartout è il circuito dei circoli Arci che si rivolge al mondo giovanile.
Circa ottanta circoli nelle città della regione: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Cesena, Forlì, Ferrara, Ravenna, Rimini.
Ci trovi musica, concerti, dj set, attività di solidarietà, opportunità di autoformazione, iniziative culturali, mostre, performance d’arte e concorsi. Passpartout è una rete, un mosaico di opportunità ideate per solleticare fantasia, desiderio e impegno civile.
Per muovere, davvero, le menti.
_____________________

IL FESTIVAL COLLATERAL
Ideato e promosso da ArciER e realizzato con il patrocinio e il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Collateral nasce dalla volontà di evidenziare e valorizzare una delle tendenze più radicate della scena musicale contemporanea, cioè il proliferare di collaborazioni tra musicisti, anche apparentemente distanti per storia, poetica e scelte espressive. Artisti affermati che sentono il bisogno di sperimentare sonorità e formule differenti da quelle che caratterizzano il proprio percorso, rimescolando le carte, mettendosi in discussione, abbracciando generi e stili diversi, in definitiva incanalando la loro vena creativa in una miriade di progetti collaterali. E sempre di più sono i musicisti che valicano i confini del proprio abituale ambito espressivo per confrontarsi con forme d’arte, linguaggi e modalità diversi, che vanno dalla parola letteraria e poetica al visuale. L’Arci ha voluto fare propria la pratica della collateralità articolandola ogni anno in forme diverse e scegliendo di farsi collaterale rispetto alle dinamiche della produzione di eventi culturali.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!