Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Biblioteca Comunale Ariostea · 11 gennaio 2018 · ore 17.00

L’Afghanistan in Millecento

Dove

Biblioteca Comunale Ariostea
Via delle Scienze 17, Ferrara

Quando

da 11 gennaio 2018 · ore 17.00

Info

Organizzatore:
Nuovecarte – casa editrice

Giovedì 11 gennaio 2018 alle ore 17.00 a Ferrara presso la Biblioteca Comunale Ariostea (via delle Scienze, 17 – Sala Agnelli) Roberto Roda (Centro Etnografico Ferrarese) incontrerà Lina Amicucci, autrice del volume L’Afghanistan in Millecento. Viaggio in un mondo ormai perduto. L’incontro sarà introdotto dall’editrice, Silvia Casotti (Nuovecarte).

Negli anni Sessanta e poi nel decennio successivo, sulla scorta delle riflessioni e delle esperienze della cosiddetta beat generation, si sviluppa sempre più, soprattutto nella popolazione giovanile, l’idea – e il mito – del viaggio verso l’Oriente, alla ricerca di un misticismo che la civiltà occidentale ha ormai perduto.
“Prima da Stati Uniti e Australia, poi via via anche da tutto il mondo, un flusso di giovani inizia a percorrere la strada che attraverso l’Asia portava in India e a Khatmandu, in cerca non soltanto di misticismo, ma talvolta anche solo di droga, che dall’Afghanistan all’India e al Nepal si trovava a basso costo ed era legale. Si partiva con tutti i mezzi, con pochi soldi e molto tempo a disposizione: alcuni si sono persi, altri sono tornati delusi, altri arricchiti dall’esperienza. Comunque l’Oriente con il suo mistero il suo misticismo e gli sconfinati spazi, faceva sognare tutti.”
Naturalmente il fascino si estende anche a chi è semplicemente spinto da un accresciuto desiderio di conoscenza, alle “persone comuni” che vedono on quelle mete la possibilità di scoprire la cultura di quei paesi lontani, visti anche come parte della nostra stessa storia ed evoluzione.
È in questo contesto che, nel 1975, tre giovani amici, affascinati dai discorsi che circolano attorno a loro su viaggi in India o in generale in Oriente, decidono di partire e mettersi in cammino verso una meta per i tempi inconsueta, un paese il cui nome molti non sapevano neppure pronunciare e chiamavano “Agfanistan”.
Per non mettere a repentaglio su strade certamente non di prim’ordine la loro automobile di tutti i giorni decidono di acquistare una vecchia Millecento, che sarà protagonista di non poche (dis)avventure.
Gli incontri, ancor più dei paesaggi e delle magnifiche città, si fisseranno nella loro memoria e nel loro cuore, oltre che nel diario di Lina, che oggi ce lo propone con aggiustamenti e nuove annotazioni che ne lasciano tuttavia intatto il senso di testimonianza di un mondo ormai quasi perduto.

————————
Nata a Ortona, in Abruzzo, Lina Amicucci da ragazza è andata ad abitare con la famiglia a Novara. Laureata in Lettere all’Università di Pavia, all’inizio degli anni Settanta si è trasferita con il marito a Ferrara, dove ha insegnato Materie letterarie nella scuola media. Lasciato l’insegnamento si è dedicata al volontariato presso un’associazione a favore dei diritti delle donne e a tutela delle vittime di violenza. Quando un caro amico medico crea una ONLUS per costruire un ospedale in Kenia, non esita a collaborare alla realizzazione del progetto. Ha condiviso la passione dei viaggi con il marito Franco, con il quale ha organizzato itinerari personali in molti Paesi del mondo, privilegiando la conoscenza delle popolazioni alla fitta agenda turistica dei tour organizzati.

Per informazioni: info@nuovecarte.net – http://facebook.com/nuovecarte