Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Sala della Musica, Chiostro di San Paolo · 11 dicembre 2014 · ore 18.00

La Fondazione per le vittime dei reati come strumento di giustizia riparativa

Dove

Sala della Musica, Chiostro di San Paolo
Via Boccaleone, 19, Ferrara

Quando

da 11 dicembre 2014 · ore 18.00

Il caso della violenza contro le donne e i minori.

 

Presentazione della Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati

Tiziano Tagliani, Sindaco del Comune di Ferrara

Sergio Zavoli, Presidente della Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati

Elena Buccoliero, direttrice della Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati

Eleonora Molinari, avvocato, Fondazione forense ferrarese

 

I bambini non hanno sentito niente

Scopo dell’incontro è presentare agli avvocati, agli operatori sociali e della giustizia, ai cittadini

interessati la Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati come opportunità di supporto per le

parti offese da reati dolosi particolarmente gravi (es. omicidio maltrattamenti familiari, stalking,

violenza sessuale), in un contesto nazionale particolarmente sfavorevole per le vittime. Si ripetono infatti

ormai da diversi anni le condanne al nostro Paese per il mancato adeguamento alle direttive europee in

L’incontro sarà introdotto da un momento seminariale a più voci per comprendere l’azione della

Fondazione a tutela delle vittime, con particolare riguardo ai casi di violenza intrafamiliare che

impegnano ogni anno gran parte delle risorse disponibili.

Seguirà una lettura teatrale, messa in scena dagli attori del Teatro dell’Argine (Bologna) con la regia e

la partecipazione di Fabio Mangolini. “I bambini non hanno sentito niente”, testo inedito di Elena

Buccoliero, presenta due storie di violenza familiare, in una delle quali – un femminicidio avvenuto nella

nostra regione nella primavera 2013 – la Fondazione è intervenuta con un supporto specifico a favore

dei bambini. Proprio in casi come questi è determinante il ruolo dell’avvocato, come tramite tra le parti

offese e l’Amministrazione Comunale, per attivare una richiesta di aiuto alla Fondazione e offrire alle

parti lese un sostegno nell’immediatezza del fatto.

L’incontro s’inserisce nel progetto di rete “Violenza di genere e rete locale – II fase”.

L’evento è accreditato per gli avvocati. Sono stati richiesti i crediti formativi per gli assistenti sociali.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!