Caricamento Eventi

« All Events

Casa di Ludovico Ariosto · 15 novembre 2016 - 31 gennaio 2017

Mostra “Ritorno al giardino” di Eric Finzi

flyer-mostra-eric-finzi-def-min-iloveimg-compressed-iloveimg-compressed-iloveimg-compressed

Dove

Casa di Ludovico Ariosto
Via Ariosto, 67, Ferrara

Quando

da 15 novembre 2016 · ore 09.00
a 31 gennaio 2017 · ore 18.00

Le iniziative per il centenario della nascita di Giorgio Bassani vedono il loro apice nel convegno dedicato allo scrittore in programma tra Roma e Ferrara dal 14 al 19 novembre. Ad affiancarlo, l’inusuale mostra “Ritorno al Giardino” dell’artista statunitense Eric Finzi, la cui famiglia è di origine ferrarese. Promossa dal Museo dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – MEIS, in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara e i Musei Civici di Arte Antica del Comune di Ferrara, l’esposizione raccoglie opere ispirate a “Il Giardino dei Finzi Contini” di Bassani.

 

Artist's profile of Dr. Eric Finzi, photographed in Kensington, MD, for Maryland Life Magazine, 11 July 2007.

Artist’s profile of Dr. Eric Finzi, photographed in Kensington, MD, for Maryland Life Magazine, 11 July 2007.

Che cosa significa essere un essere umano, depositato, come i pigmenti che scorrono nella resina epossidica, in culture diverse durante la fuga da una persecuzione sistematica? Come conciliare la vita di privilegio, la vita delle aspettative, la vita della fama, con la necessità di silenzio assoluto, la necessità di invisibilità, la necessità di nascondere la propria identità? Che cosa significa rimandare l’intimità per paura di rivelare se stessi? Un mondo in cui l’innocenza del gioco del tennis, delle biciclette entrano in conflitto con il mondo del dissenso. Un mondo in cui la realtà distrugge il giardino idilliaco”. Come efficacemente espresso dallo stesso Eric Finzi, nei suoi dipinti e installazioni, la tragica vicenda dei Finzi Contini del romanzo viene rappresentata attraverso la sottile lente della resina epossidica che, come fossero frammenti di un’antica ambra, congela per sempre il mondo perduto di quella famiglia ebraica della finzione letteraria, strappata alla vita, come tante altre vere famiglie ebraiche di Ferrara, dalla persecuzione nazi-fascista: i ritratti e gli oggetti della quotidianità, dalla bicicletta alla racchetta da tennis (simbolicamente intitolata “Night of Crystal”), i paesaggi e le persone, i loro comportamenti e tic espressivi, fino alla scena in cui Micol Finzi Contini e i suoi familiari scendono per l’ultima volta la scalinata della propria casa.

La mostra, patrocinata dal Comune di Ferrara, dalla Regione Emilia-Romagna, dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane – UCEI e dal Comitato nazionale per le celebrazioni della nascita di Giorgio Bassani, è a ingresso gratuito e proseguirà fino al 31 gennaio 2017.

 

Ufficio Stampa

Daniela Modonesi

333 2537218 • ufficio.stampa@meisweb.it

MEIS – Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah

0532 769137 • info@meisweb.itwww.meisweb.it

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!