Caricamento Eventi

« All Events

Korova Milk Bar Ferrara · 14 dicembre 2016 · ore 20.00

Il silenzio del cantautore | GIORGIO CANALI

035927d146ae19d514bb4d1926876a4d

Dove

Korova Milk Bar Ferrara
via croce bianca, 51, Ferrara

Quando

da 14 dicembre 2016 · ore 20.00

I concerti si svolgeranno totalmente in acustico, senza alcuna amplificazione, al naturale, per ricondurre il cantautore alla sua origine, alla sua autenticità.

RASSEGNA DI MUSICA IN ACUSTICO
4 cantautori | 4 serate | 4 aperitivi | 4 chitarre

Ore 20.00 Aperitivo con buffet

C:> Mercoledì 7 Dicembre Giacomo Marighelli

C:> Mercoledì 14 Dicembre Giorgio Canali

C:> Mercoledì 21 Dicembre Amaury Cambuzat

C:> Mercoledì 28 Dicembre Andrea Manica e Virginia Travasoni

Ore 20.30 Inizio concerti
Ore 22.00 Fine concerti

IL SILENZIO DEL CANTAUTORE si svolge al Korova Milk Bar di Ferrara, in cui si possono ascoltare musicisti sotto una forma totalmente inedita: solo la chitarra acustica e la propria voce.

I partecipanti sono invitati durante il concerto a tenere il massimo silenzio per rendere al meglio la performance.

Ingresso gratuito.

QUALCHE CENNO BIOGRAFICO SU GIORGIO CANALI
Inizia la carriera musicale verso la fine degli anni settanta come voce di varie band punk rock locali della scena romagnola.
L’approccio al lato più tecnico della musica lo porta a collaborare come tecnico del suono con la PFM e con i Litfiba. Conosce i CCCP Fedeli alla linea nel 1989, durante la tournée congiunta tra questi ultimi e i Litfiba in Unione Sovietica. Entra successivamente a far parte dei CCCP insieme ad altri fuoriusciti dei Litfiba, Gianni Maroccolo e Ringo De Palma. Nel 1990 partecipa come chitarrista e come tecnico del suono all’ultimo disco dei CCCP, Epica Etica Etnica Pathos.

All’inizio degli anni novanta si trasferisce quasi stabilmente in Francia. Collabora ai tour dei Noir Désir e produce i tre dischi dei Corman & Tuscadu.

Nel 1992 fonda il Consorzio Suonatori Indipendenti insieme ad altri ex membri dei CCCP Fedeli alla linea. Nel gruppo affianca alle chitarre Massimo Zamboni, alla voce Giovanni Lindo Ferretti e alla produzione Gianni Maroccolo. Durante l’esperienza del CSI prosegue un progetto solista che culmina nel disco Che fine ha fatto Lazlotòz del 1998.

Dopo la fine dei CSI e la divisione dei due fondatori, Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni, sviluppa ulteriormente il suo progetto solista e raccoglie alcuni dei musicisti che lo avevano affiancato nel tour di Lazlotòz in una formazione stabile, i Rossofuoco, che lo accompagnerà in tutti i dischi successiivi.

Dal 2001, parallelamente all’esperienza solista, è ancora a fianco di Giovanni Lindo Ferretti nei PGR, sempre in veste di chitarrista.

Tra i dischi più famosi da lui prodotti l’omonimo esordio dei Verdena (1999), Sguardo contemporaneo di Bugo (2006) e Canzoni da spiaggia deturpata di Le luci della centrale elettrica (2008). Ha collaborato con molti gruppi italiani e stranieri, tra cui Premiata Forneria Marconi, Litfiba, Marlene Kuntz, Afterhours, Noir Désir, Tre Allegri Ragazzi Morti, Frigidaire Tango, Virginiana Miller, Santo Niente, Zen Circus, Nobraino, Vanvera, Timoria, ecc.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!