Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Salone della Musica di Palazzo Bonacossi · 4 marzo 2014 · ore 18.00

CONCERTI DI PALAZZO BONACOSSI «QUATTRO MANI…E UNA TASTIERA: DA MOZART A GERSHWIN»

Dove

Salone della Musica di Palazzo Bonacossi
via Cisterna del Follo 5, Ferrara

Quando

da 4 marzo 2014 · ore 18.00

Salone della Musica di Palazzo Bonacossi

Martedì 4 marzo 2014 – ore 18

Di Ilio Vicenza

I CONCERTI DI PALAZZO BONACOSSI

«QUATTRO MANI… E UNA TASTIERA: DA MOZART A GERSHWIN»

Concerto del duo pianistico Luigi Di Ilio – Andrea D’Agostino

Martedì 4 marzo alle 18, il Salone della Musica di Palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo, 5)

ospiterà il secondo appuntamento con I concerti di Palazzo Bonacossi: una rassegna di pomeriggi

musicali che vedrà protagonisti i docenti del Conservatorio “G. Frescobaldi”, interpreti di repertori

noti al grande pubblico come di pagine di raro ascolto. Il progetto nasce dal desiderio dei docenti

del Conservatorio di avviare un ciclo di concerti “a chilometri zero”, unito alla volontà di portare

la musica nei contesti più suggestivi della città, contribuendo alla loro conoscenza e alla loro

valorizzazione; da qui la proficua collaborazione con i Musei Civici d’Arte Antica di Ferrara.

Il duo pianistico composto da Luigi Di Ilio e Andrea D’Agostino proporrà un suggestivo percorso

d’ascolto attraverso due secoli di repertorio per pianoforte a quattro mani: dalla Sonatina viennese

n. 1 in Do maggiore K 279 di Wolfgang Amadeus Mozart (1774) a Rapsody in blue, una delle

più celebri composizioni dello statunitense George Gershwin (1924), passando per l’Andante e

variazioni in Si bemolle maggiore op. 83a di Felix Mendelssohn-Bartholdy e la celebre “fantasia

zoologica” Il Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns (1886), nella trascrizione per

Andrea D’Agostino è nato a Pescara nel 1988, figlio d’arte intraprende giovanissimo gli studi

musicali sotto la guida del M° Luciano Micaroni. Si diploma in pianoforte nel 2008 al conservatorio

di Teramo con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore e nel 2011 consegue il II livello

ad indirizzo solistico-concertistico, laureandosi presso il conservatorio di Ferrara con il massimo dei

voti, la lode e la menzione d’onore, sotto la guida del M° Luigi Di Ilio.

Numerosi sono i concorsi di esecuzione pianistica vinti, tra questi: Concorso Nazionale “Una Città

per la Musica” di Genzano di Roma, Concorso Musicale Internazionale “Città di Guardiagrele”,

Concorso Nazionale di Esecuzione Pianistica “Città di Bucchianico”, Concorso Internazionale

“Nuovi Orizzonti” di Arezzo, Concorso Pianistico Nazionale “Paolo Agostini” di Prato, Concorso

Musicale Internazionale “Paolo Barrasso” di Caramanico Terme, Concorso Pianistico Nazionale

“Città di Rocchetta” di Rocchetta a Volturno.

Si è esibito sin da giovanissimo in svariate rassegne musicali, quali: “Manifestazioni Artistiche e

Culturali Estate 2001” di Borca di Cadore, “Musicarte nel Parco” città di Pescara, “XIII Rassegna

Concertistica città di Roseto”, “Notturno a San Sepolcro” di San Sepolcro, “Stagione 2010”

presso l’auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (AR), “Concerti nel Ridotto” di Ferrara,

“Conoscere la Musica” di Bologna presso la Sala Bossi.

Luigi Di Ilio, abruzzese, inizia a soli 4 anni lo studio della musica. Studia con Lucia Passaglia, già

allieva di Benedetti Michelangeli, al Conservatorio di Pescara, diplomandosi con il massimo dei

voti e la lode. Prosegue gli studi all’Accademia Musicale Chigiana a Siena, con Guido Agosti per il

pianoforte e Riccardo Brengola per la musica da Camera, ottenendo il prestigioso Diploma

Nel 1980 debutta con Donato Renzetti (premio “G. Cantelli”) al Teatro Filarmonico di Verona,

eseguendo il Concerto in re minore op. 40 di F. Mendelssohn.

Nel 1981 vince la selezione per la celebrazione del 50° di fondazione dell’Accademia Chigiana,

ripristinando (dopo 25 anni) la tradizione del concerto per pianoforte e orchestra.

Vince importanti premi nazionali tra cui: “Premio Martucci”, “Premio Rendano”, “Premio Cata

Monti”, “Premio Lorenzi” (duo pianistico per due pianoforti), “Rassegna dai Conservatori” indetta

dal Teatro alla Scala di Milano (due pianoforti) con Ermindo Polidori.

Insieme al violinista Fabio Biondi incide per l’etichetta OPUS 111 due CD contenenti l’opera di

Gian Francesco Malipiero, l’integrale delle Sonate di Schumann e le Tre Romanze di Clara Wieck

Attualmente collabora con il violinista Alessandro Perpich con cui sta realizzando l’integrale delle

È docente di pianoforte principale al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara.

Prossimo appuntamento martedì 11 marzo con Alessandro Perpich, impegnato nella prima parte

dell’esecuzione integrale delle Sonate e Partite per violino solo di Johann Sebastian Bach.

Per informazioni: 0532 207412 – www.conservatorioferrara.it.

Per essere costantemente informati sulle attività del Consercatorio di Ferrara è possibile iscriversi

alla newsletter, contattando l’indirizzo produzioni@conservatorioferrara.it.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!