Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Centro storico · 27 maggio 2013

Carovana Antimafia a Ferrara

Dove

Centro storico
piazza della Cattedrale, Ferrara

Quando

da 27 maggio 2013 · ore 05.00

– verso le 11 la Carovana arriverà a Ferrara e farà tappa al liceo Ariosto, atrio Bassani, dove verranno allestiti i pannelli informativi da parte dei carovanieri;
– seguirà l’incontro da parte degli studenti con i carovanieri, il coordinamento di Libera di Ferrara e il presidio di Libera del liceo Galvani di Bologna;
– alle 15, sempre al liceo Ariosto, gli studenti incontreranno Stefano Santachiara, giornalista de Il Fatto Quotidiano;
– alle 18, presso la Sala dell’Arengo, si terrà l’incontro aperto alla cittadinanza “La terra trema e la mafia spera. I rischi di infiltrazioni nella ricostruzione post-sisma” organizzato per riflettere sul rischio di infiltrazione mafiosa nel nostro territorio, ancor maggiore proprio nella fase della ricostruzione dopo il terremoto dell’anno scorso. Interverranno Enrico Cieri, Sostituto Procuratore della Repubblica presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna, e Stefano Santachiara, giornalista de Il Fatto Quotidiano; modera l’incontro Federica Pezzoli, giornalista membro del coordinamento di Libera di Ferrara.

Giunta quest’anno alla sua XVI edizione, l’iniziativa è organizzata da Arci insieme a Libera e Avviso Pubblico e in collaborazione con Cgil, Cisl, Uil e La Ligue de Enseignement. Prevede un calendario di appuntamenti itineranti volti a sensibilizzare la popolazione sul tema della lotta alle mafie e dell’educazione alla legalità democratica con diverse modalità di coinvolgimento: dal momento di riflessione a quello di gioco, dal convegno allo spettacolo, dalla proiezione di film all’animazione per i più piccoli. Nel corso degli anni la Carovana ha visto aumentare i territori interessati passando da un percorso regionale, che si svolgeva unicamente in Sicilia, a un evento che coinvolge tutto il territorio nazionale, fino al 2004 quando ha assunto una dimensione internazionale.

E’ partita il 30 marzo scorso da Tunisi, dal Paese cioè che ha dato l’avvio al complesso sviluppo delle primavere arabe e in cui si è svolto il Forum Sociale Mondiale. Dopo aver partecipato alla manifestazione conclusiva del Forum, i due furgoni della Carovana si sono imbarcati nel traghetto che li ha portati in Sicilia; da lì sono poi partiti per attraversare il resto del nostro paese e il sud della Francia. Saranno circa settanta le tappe di un viaggio che durerà altrettanti giorni e che si concluderà il 6 giugno con eventi in contemporanea a Milano, Firenze e Roma, per ricordare le stragi di mafia avvenute in quelle città vent’anni fa. Ci sarà poi una seconda parte del viaggio che raggiungerà, in ottobre, le città francesi di Marsiglia, Nizza, Tolone, Nimes e Bastia.
Lo scopo non è solo quello di denunciare le situazioni critiche che emergono nei territori attraversati, ma anche quello di portare solidarietà e rendere visibili le tante esperienze positive di lotta alle mafie, alla corruzione e al malaffare che esistono in Italia.

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!