Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea · 16 novembre 2017 · ore 17.00

ARTE CONTEMPORANEA A FERRARA Dalle neoavanguardie agli esiti del postmoderno

Dove

Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea

Quando

da 16 novembre 2017 · ore 17.00

Giovedì 16 novembre 2017 alle ore 17.00 presso la Biblioteca Ariostea di Ferrara “ Sala Agnelli ” sarà presentato il volume ARTE CONTEMPORANEA A FERRARA.. DALLE NEOVANGUARDIE AGLI ESITI DEL POSTMODERNO a cura di Ada Patrizia Fiorillo , Mimesis Edizioni 2017..

Interverrano per l‟‟ooccasione Matteo Galli (DDirettore del Dipartimento di Studi Umanistici)),, Massimo Maisto (VVicesindaco e Assessore alla Cultura di Ferrara)),, Ranieri Varese (UUniversità di Ferrara)),, Maria Luisa Pacelli (GGallerie d‟‟ Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara)).. Michele Nani (IISSM – CNR Napoli)),, Roberto Pasini (UUniversità di Verona))..

Terzo della Collana UnifeSTUM , il volume oltre ai saggi della curatrice si avvale dei contributi di Andrea Ba rave lli , Omar Salani Favaro , Vale ria Tassinar i , Roberto Roda , Massimo Marchetti , Francesco Lavezzi , Marco Maria Gazzano , Emiliano Rinaldi , Susanna Arangio , Federica Zabarri , Giorgia Mazzotti , Caterina Pocaterra .

Un volume dunque a più voci che restituisce in pieno il valore di un progett o collettivo attraverso il quale sono state prese in esame le vicende storico – artistiche che hanno attraversato la città di Ferrara dai primi anni Sessanta alla fine del XX secolo.. È una narrazione che ruota intorno alla “sstagione d‟‟ooro”” del Palazzo dei Di amanti,, ma non solo.. Nella sua articolazione esso ha infatti mirato a restituire , e per la prima volta,, una visione organica dell‟‟aarco temporale considerato,, aprendo un cono d‟‟aattenzione sul progetto culturale della città.. Nella vita dei centri minori in I talia,, Ferrara ha rappresentato per certi versi un unicum che si è voluto rileggere incrociando le ragioni dell‟‟aarte al suo profilo storico,, sociale,, di costume,, quanto riconoscendo in essa alcuni nodi essenziali come volano di energia e fucina formativa.. Pagine che registrano tale esperienza in un ampio contesto di relazioni chiamando in causa situazioni e protagonisti:: dalle manifestazioni agli artisti alla critica , affrontati con uno sguardo lungo che si proietta oltre lo stesso perimetro cittadino..

S eg uendo i l filo degli sviluppi temporali,, il volume si sofferma su segmenti di particolare interesse , quali le tensioni figurali o neo – figurali che hanno segnato il decennio Sessanta,, la proposta „aalternativa‟‟ del Gruppo Ricerche Inter//MMedia nei Settanta,, lo sguardo della fotografia,, le proiezioni internazionali legate al Centro Video Arte di Palazzo dei Diamanti fino agli esiti di una stagione postmoderna che ha riposizionato,, tra i decenni Ottanta e Novanta,, le ragioni del “ffare”” , traducendo per diversi art isti ferraresi il senso di una rinnovata identità con il bacino culturale di origine.. Momenti che hanno trovato una tessitura con le attività formative e culturali svolte dall ‟IIstituto d‟‟AArte “DDosso Dossi”” e dal l‟‟IIstituto Diocesano Casa “GGiorgio Cini”” , ma altrettanto con il ruolo esercitato dalle gallerie private,, tasselli questi di un mosaico che non ha trascura to la voce dell‟‟iinformazione sulla carta stampata e quella di protagonisti che,, intervist ati , hanno contribuito a risvegliare un dibattito sulla ci ttà..

« È u no studio – dichiara Ada Patrizia Fiorillo nelle pagine introduttive – che ha imposto inoltre una precisa metodologia di ricerca perseguita attraverso un esercizio storiografico fondato su fonti indirette quanto,, nello specifico di una disciplin a qual è l‟‟aarte contemporanea,, su documenti diretti,, siano essi le opere e,, ove possibile,, il confronto con gli artisti.. Ciò unitamente ad un‟‟aanalisi critic a , indispensabile oltre che complementare alla soglia storiografica,, indizio di una partecipazione a ttiva,, di una testimonianza diretta,, di una capacità di discernimento»»..

Completa il volume un ricco corredo iconografico co mposto di fotografie in bianco e nero e tavole a colori e la stesura di una selezionata bibliografia..

Manca qualcosa? Stiamo cercando di conoscere tutte le realtà della città per aggiungerle al nostro calendario ma puoi aggiungere il tuo comunicato o segnalazione direttamente da questa pagina: www.listonemag.it/eventi/segnala

Per ogni dubbio o richiesta di chiarimento puoi scriverci a questo indirizzo: eventi@listonemag.it. Grazie!