Caricamento Eventi

« All Events

  • Questo evento è passato.
Galleria Dosso Dossi · 30 maggio 2016 - 30 giugno 2016

Mostra di Giorgio Ranu su Berlino

Dove

Galleria Dosso Dossi
via Bersaglieri del Po, 25, Ferrara

Quando

da 30 maggio 2016 · ore 09.00
a 30 giugno 2016 · ore 18.00

Berlino_Dosso Dossi_retro

C’è tempo fino al 5 giugno per visitare la mostra fotografica dell’Artista Giorgio Ranu nella Galleria del Liceo Artistico Dosso Dossi di Ferrara dedicata a Berlino:

“Devastata dalla guerra e drammaticamente segnata dall’erezione del muro ora è una capitale all’avanguardia tutta da scoprire.

Una città dove monumenti e attrazioni sono distribuiti ovunque, edifici dalle architetture più strane e impressionanti, dove il design fonde passato e presente e si proietta costantemente verso il futuro in una continua evoluzione urbanistica.

È certamente la città delle diversità, lo si intuisce, oltre che dall’architettura, dalle diverse culture che la popolano, dalle atmosfere decadenti anni ’20 che convivono insieme ad un anima assolutamente contemporanea e funzionale.

Visitando alcuni luoghi si percepisce la città, a volte riesce a trasmetterti un disagio, altre volte ti disorienta, poi davanti a certi monumenti ci si può fermare e nel “rumore del silenzio” ascoltare i pensieri delle persone.

La storia qui si respira come forse in nessun’altra città accade.

Il passato è onnipresente. Non solo: le sue tracce, i suoi errori e le sue tragedie non vengono celate, bensì mostrate, raccontate e simboleggiate in ogni angolo.

Il bello di questa città è che si può essere ricchi, poveri, sfoggiare una macchina lussuosa o semplicemente pedalare nel traffico cittadino con una bici.

Si possono indossare abiti di alta sartoria oppure T-shirt da pochi €, tutto questo non conta.

Gli abitanti di Berlino sono molto diversi tra loro ma, nonostante questo, sono in grado di vivere come molte città si augurerebbero: in pace gli uni con gli altri.

Nelle metropolitane si incontrano uomini d’affari accanto a turisti, ragazzi più o meno ubriachi o nuclei familiari numerosi e rumorosi; il tutto, senza che nessuno etichetti il proprio vicino come “strano”.

 

Insomma, vivi e lascia vivere sembra essere la filosofia che regola il motore della capitale tedesca. Poi la musica degli artisti di strada, le sue location, le sue persone, la sua creatività, spensieratezza e le molte cornici verdi che i parchi cittadini offrono ai suoi abitanti e visitatori: tutto questo non è riscontrabile in alcun altro scenario.

Con queste immagini esposte qui ora, noi tutti possiamo godere della ricchezza storica e culturale di questa città malinconica, sfrontata e giocosa, folle e gioiosa. Possiamo, traendo ispirazione da queste fotografie, unirci ad essa, in quello slancio verso il futuro che scandisce la sua crescita ed il suo incessante mutare quotidiano.

 

Presentazione di ELENA FRIGNANI”