Articoli in Incontri

Dal jazz all’elettronica: Aforemention a REVERB

Se abitate a Ferrara e ascoltate musica jazz il nome di Tommaso Cappellato verosimilmente l’avete già incrociato, perché dal Torrione è passato diverse volte – l’ultima esattamente un anno fa, […]

Dopo il buio, c’è sempre la luce: storia di Chris e del suo giro d’Italia per beneficienza

Girovagando in bici per il centro in un ordinario venerdì sera ci si può imbattere in ferraresi che guardano le (poche) vetrine accese dei negozi, chi si fuma una sigaretta […]

Nel rifugio-laboratorio di Farolfi: Time Machine o Machine Time?

di Gloria Dalla Vecchia Matteo Farolfi é un artista ferrarese che si potrebbe definire multimediale.  Già il cognome fa presagire qualcosa di misteriosamente curioso, ricorda un faro, un guardiano del […]

Lapo e il suo FILO, piccola invenzione per non smarrire mai più nulla

Non sapevo dell’esistenza di FILO, nonostante sia in commercio già da due anni. È l’acronimo di “Find & Locate” e si tratta di un dispositivo che ti aiuta a non perdere […]

Hugo Aisemberg: la malìa argentina nel cuore di Ferrara

Rimangono vive e pulsanti, come istantanee ferme nel tempo, le immagini che scrittori, intellettuali, artisti, viaggiatori dei secoli scorsi, ci hanno raccontato: sensazioni vissute al loro passaggio a Ferrara, nei […]

A colloquio con il Garante regionale dei detenuti Marcello Marighelli

Vigilare sulle condizioni di vita delle persone private della libertà personale, o comunque trattenute nei luoghi di detenzione dell’Emilia Romagna, per concorrere ad assicurare il rispetto dei diritti e delle […]

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sul Pampapato (o Pampepato)

In ogni famiglia c’è un GRANDE RIMPIANTO, rievocato come aneddoto in occasione dei pranzi, preferibilmente di Natale, come una sorta di rito collettivo per esorcizzare il senso di colpa. Il […]

“Yo soy puta” – Quattro chiacchiere con la lucciola

di Gian Piero Bruno Pare che la prostituzione sia un problema. Ma dov’è il problema? Scopare va bene, vendere va bene. Allora che cosa c’è che non va nel vendere […]

Nella bottega di affettatrici e bilance Corazzari, tra vecchie foto e molti skipass

Cerco di concordare un giorno per parlare con Giacomo Corazzari, che dal 1967 è proprietario dell’omonimo negozio di via Carlo Mayr dove si riparano affettatrici, bilance e tritacarne. Provo a […]

Le storie sportive di Federico Buffa al Nuovo: quando le olimpiadi entrarono nella modernità

Ci sono momenti in cui l’orologio della storia sembra fermarsi ed è come se il corso vorticoso degli avvenimenti si sospendesse, come in una fotografia destinata a non ingiallirsi mai […]

Scat Noir: storia di un trio vocale al femminile tutto da scoprire

Si comincia con un grande classico, di quelli che conoscono e amano proprio tutti: “Why don’t you do right?”. La canzone che cantava Jessica Rabbit sgambettando fuori dal sipario di […]

La Società a Teatro: vivere il palcoscenico con uno sguardo sul sociale

Qualche giorno fa, ci siamo accomodati al tavolo di un caffè nel centro storico di Ferrara. Ad aspettarci, con una tazza fumante tra le mani, c’era Agnese Di Martino. Agnese […]

Vudù, un rito di passaggio. L’arte di Giovanni Nascimbeni

Abbandonarsi non è facile ma talvolta per comunicare, per capire, è imprescindibile. Abbandonarsi inteso come allontanarsi dalla propria identità, dal proprio io cosciente e razionalizzante, dai propri giudizi e pregiudizi, […]

La gigantesca scritta ZABOV: viaggio all’interno delle Distillerie Moccia

L’enorme insegna gialla che domina l’incrocio tra via Marconi e via Bongiovanni nella zona Doro è uno dei simboli indiscussi dell’immaginario collettivo di Ferrara. Luminosa di un giallo intenso e […]

Musica, apartheid, rivoluzione e doppio malto: intervista a Dan Chiorboli

di Ruggero Veronese Non so come iniziare questo pezzo: da dove si dovrebbe partire, dopo aver intervistato uno dei più grandi percussionisti degli ultimi 50 anni, oltre che simbolo della […]

Gianni Da Ronche: vita di un giostraio

Da 24 anni Gianni Da Ronche apre ogni giorno la sua giostra ai bimbi del quartiere Giardino, nello stesso piazzale che oggi porta il nome proprio di suo padre, Remigio […]