UNKNOWN JOY TOY è uno strumento. E Giovanni Callegari è il suo operatore. Forse l’avete visto in azione a Zone K, Malborghetto, a pochi minuti di macchina dal centro di Ferrara o all’Arci Bolognesi negli ultimi anni. Il suo DJ set è tutto tranne che accessorio. Al contrario Giovanni lo definisce: “Strutturato, filologico, un rituale disciplinato che rispetta i tempi e le fasi che lo generano, senza fretta o isteria. Un messaggio, una provocazione, un’esperienza con un inizio e una fine, all’interno del quale è possibile estraniarsi, deprivarsi”.

Ecco i suoi consigli per i lettori di Listone Mag.
1 La canzone che farebbe ballare anche una comitiva di giapponesi

Troppo “isolazionisti”. Inoltre sentono ancora la vergogna, l’incognita e l’esclusività di una resa atomica senza possibilità di confronto e, nella loro cultura, questo è inaccettabile.


2 La musica che dà forma al disordine dell’esistenza

Non so perché. Mi fa sentire meglio.


3 La canzone per contrastare un sussulto di noia 

Mai pensato di contrastare un sussulto di noia. Quindi, dopo aver indossato il costume della deprivazione, di solito mi ci immergo come in un bagno termale.

Più seriamente:


4 Se Ferrara fosse una canzone

Nel 2016 la gente gira per il mondo. E’ difficile per una piccola città universitaria mantenere un carattere definito, senza contaminazioni. Per quanto mi riguarda m’infastidisce uscire dalla provincia. Una provincia di nebbia senza sole che scandisca il tempo.


5 La canzone giusta per scendere negli abissi

Tutto ciò che sia propedeutico al dondolio.


6 Il pezzo da ascoltare mentre scoli la pasta

Di solito quel che passa il convento.


7 Il disco della tua adolescenza

In casa girava il jazz, il cantautorato di mio padre e la new wave che portava mio fratello. Il mio orecchio si fermò per molto tempo sugli Smiths, quindi partirei dal singolo di debutto.


8 Il pezzo per disinnescare quel piccolo spazio vuoto che ti entra dentro

Mai pensato di fare l’artificiere degli spazi vuoti che ti entrano dentro, anzi, penso siano sensazioni di cui aver cura.


9 La voce più potente di una bomba al napalm

Quella maschile è di Brendan Perry. Per quella femminile sono indeciso tra Billie Holiday e Amy Winehouse. Per questa intervista scelgo Amy. Una fragranza più moderna.

 

10 La canzone giusta per celebrare l’insonnia

I Clock DVA hanno una loro scansione del tempo. Di notte, dove la meridiana è assoluta, tutto si ferma.

Lascia un commento

Prima di lasciare il tuo commento, ricordati di respirare. Non saranno ospitati negli spazi di discussione termini che non seguano le norme di rispetto e buona educazione. Post con contenuti violenti, scurrili o aggressivi non verranno pubblicati: in fondo, basta un pizzico di buon senso. Grazie.