ex-caserma-pozzuolodelfriuli-cisternadelfollo-23

1 Commento

  1. Massimo IACOPI scrive:

    E’ stato un colpo al cuore rivedere la caserma ridotta in queste condizioni ! Vi ho trascorso diversi anni della mia carriera: la prima volta, da tenente, della 7^ Batteria missili Hawk. Quel polveroso tavolo da biliardo mi ha ricordato le serate dopo il servizio , passate in compagnia dei colleghi. Io all’epoca dormivo in caserma in una stanzetta del piano terra della palazzina missili (quella di sinistra entrando). Altro nel ricordo era la bella immagine in ceramica della nostra Patrona Santa Barbara, che proveniva dalla ex Caserma Gorizia del 2° Reggimento Celere Emanuele Filiberto Testa di Ferro. La caserma oggi rasa al suolo dopo un bombardamento durante la 2^ Guerra Mondiale, si trovava in fondo al vialone che partendo dal Castello, passa davanti al Palazzo dei Diamanti ed al Palazzo Prosperi, allora sede del Comando della 2^ Divisione Celere. Poi verso la fine del 1970 fui trasferito ad una batteria missili in costituzione a Cremona. Sono poi ritornato a Ferrara nel 1988 da Colonnello Comandante del 121° Contraerei di Bologna, che aveva alle sue dipendenze la mia vecchia caserma di Ferrara ed il 4° Gruppo del Reggimento. Proprio in quel periodo ho personalmente attribuito al gruppo di Ferrara l’insegna con i simboli dell’artiglieria estense e con il motto datogli dal duca d’Este LOCO ET TEMPORE. (A tempo e luogo). Poi nel 1990 ho lasciato il reggimento e la caserma di Ferrara dove ero riuscito ad apportare notevoli migliorie soprattutto al prezioso aiuto dell’allora Comandante del 4° Gruppo: tenente colonnello Alfonso GAITA (oggi generale in pensione ad Ancona). Per quanto mi riguarda, ho terminato la mia carriera, nel 2003, da Generale di Divisione, quale Comandante della Scuola Contraerei di SABAUDIA ed Ispettore Nazionale della Specialita’ Contraerei. Un sentito grazie per l’iniziativa intrapresa che vi rende onore e un grazie personale per avermi suscitato graditi ricordi. Massimo IACOPI da ASSISI.

Rispondi a Massimo IACOPI Cancella il commento

Prima di lasciare il tuo commento, ricordati di respirare. Non saranno ospitati negli spazi di discussione termini che non seguano le norme di rispetto e buona educazione. Post con contenuti violenti, scurrili o aggressivi non verranno pubblicati: in fondo, basta un pizzico di buon senso. Grazie.